Thaw-Therapy

Thaw-Therapy 

Nella vita ci sono eventi che a qualsiasi titolo (personale, collettivo, sociale, familiare, …) ci scatenano una reazione di controllo (= adrenalina > acidosi attraverso un deragliamento metabolico); allora il nostro corpo si irrigidisce e poi (a seconda dei tempi e dei modi) si congela.
Le tensioni/rigidità producono blocchi della più varia tipologia che possiamo immaginare: ma comunque “nel corpo”.
La Thaw-Therapy si occupa di questo: identificare e destrutturare (scongelare/sciogliere) questi blocchi e dargli un senso, sia per l’individuo sia per il sistema in cui è immerso e vive.
Le modalità con cui avviene questo percorso di scioglimento/scongelamento sono molteplici, ma in comune hanno il “lasciarsi andare consapevole”, cioè ascoltare con fiducia il corpo che decodifica il proprio linguaggio, osservando vigili la mente che su quel linguaggio cerca di costruire una interpretazione.
Le tecniche/modalità sono numerose: vanno dal trattamento individuale (respirazione e tecniche correlate, meditazione statica e dinamica, massaggi con vari stili, esercizi di osservazione e di presenza, modalità di comunicazione, elementi di fisiologia e nutrizione) ai trattamenti collettivi (Costellazioni Familiari e Correlazioni Sistemiche, elementi di biologia e di terapia sistemico fenomenologia, meditazione statica e dinamica, respiro consapevole).
Nel caso coesistessero patologie clinicamente accertate o in via di accertamento, ci si avvale di diagnostiche mediche avanzate (Analisi del Terreno Biologico) e trattamenti paralleli e coordinati alla Thaw-Therapy con strumenti di Biorisonanza presso lo Studio di Medicina Sistemica Integrata . Se c’è un evento traumatico, il corpo congela il movimento di fuga o di lotta. Anche qui la Thaw-Therapy, con il rispetto che il trauma esige, aiuta a scoprire le risorse nascoste.